Rimedi naturali

Contrastare i nemici dell'orto in modo naturale (a costo zero) con i preparati vegetali.


Macerato

Preparazione liquida che si ottiene per immersione prolungata di un vegetale, in acqua a temperatura ambiente.
Il contenitore deve consentire il ricambio d’aria ed il contenuto va mescolato una volta al giorno. Il preparato è pronto per l'utilizzo quando il liquido diventa scuro e non si forma più la schiuma (indicativamente 8/10 giorni).


Macerato di menta


Ingredienti:

1 kg di foglie di menta fresche

10 l di acqua (va benissimo l'acqua piovana)

Preparazione:

Mettere in ammollo la menta nell'acqua per 8/10 giorni, mescolare il tutto con frequenza giornaliera. Usare un contenitore in plastica avendo l'accortezza di non riempirlo troppo per evitare la fuoriuscita della schiuma che si forma durante la fermentazione.

Utilizzo:

Il macerato, non diluito, va distribuito sul terreno con frequenza settimanale

Impiego:

Si utilizza per contrastare le formiche.


Macerato d'aglio


Ingredienti:

100 g di bulbi tritati

10 l di acqua (va benissimo l'acqua piovana)

Preparazione:

Mettere in ammollo i bulbi tritati per 8/10 giorni, mescolare il tutto con frequenza giornaliera. Usare un contenitore in plastica avendo l'accortezza di non riempirlo troppo per evitare la fuoriuscita della schiuma che si forma durante la fermentazione.

Utilizzo:

Il macerato, non diluito, va distribuito direttamente sulle piante o sul terreno.

Per l'uso sulle piante, è necessario filtrare il liquido.

Impiego:

Si utilizza per contrastare gli afidi e i nematodi.

Usato in via preventiva, va spruzzato direttamente sulle foglie una o due volte alla settimana.

Usato quando compaiono i primi insetti, va spruzzato una volta al giorno.

Usato per allontanare i nematodi, va distribuito sul terreno in fase di preparazione.

Svolge un’azione preventiva contro il mal bianco (oidio)

Macerato di ortica


Ingredienti:

1 kg di pianta fresca (senza le radici)

10 l di acqua (va benissimo l'acqua piovana)

Preparazione:

Mettere in ammollo l'ortica nell'acqua per 8/10 giorni, mescolare il tutto con frequenza giornaliera. Usare un contenitore in plastica avendo l'accortezza di non riempirlo troppo per evitare la fuoriuscita della schiuma che si forma durante la fermentazione. Il macerato ottenuto va diluito in 10 l di acqua

Utilizzo:

Il macerato non va filtrato e va distribuito sul terreno come fertilizzante per irrigare dopo le semine e i trapianti.

Impiego:

Si utilizza come fertilizzante per irrigare dopo le semine e i trapianti.