Attrezzatura

minima indispensabile per gestire un piccolo orto familiare


Vanga

Serve per lavorare il terreno in profondità, rivoltare e rompere le zolle. Ne esistono diversi tipi che si differenziano per la forma della lama. Forma quadrata o rettangolare, per lavorare un terreno leggero tendente al sabbioso. Forma a scudo, per lavorare un terreno pesante, argilloso.

Zappa

Ne esistono diversi tipi che si differenziano per la forma della lama. Lama appuntita per rincalzare il terreno. Lama a trapezio per la rottura del terreno, sarchiatura, formazione dei solchi per la semina. A doppia funzione: Parte appuntita o a trapezio e parte a forca per zappare al piede delle piante.

Rastrello

A rebbi corti, larghezza 30 cm in metallo. Serve per ripulire la superficie del terreno dopo la vangatura, sbriciolare le zolle, livellare il terreno, raccolta erbacce e coprire le sementi. 

Forca - Forcone

A rebbi piatti o curvi. Serve per lavorare la terra in modo poco invasivo, sminuzzare le zolle, movimentare il letame-concime, dissotterrare i tuberi (rebbi piatti).

Sarchiello

Attrezzo a 3 denti utilizzato come la zappa. Serve per la rimozione delle erbacce e arieggiare le zolle tra gli ortaggi.

Trapiantatoio

Paletta per sradicare le piantine dal semenzaio.

Foraterra

A forma di cono serve per fare le buche nel terreno necessarie ad accogliere le piantine da trapiantare.

Annaffiatoio

Serve per annaffiare subito dopo il trapianto delle piante.

Forbici

Serve per potare, raccogliere i frutti e tagliare i legacci.

Legacci

Servono per fissare le piante ai sostegni.

Coltello

Serve per la raccolta.


L'attrezzatura: deve essere adatta al proprio terreno, non deve essere bella ma sicuramente robusta e funzionale.

Manutenzione: vanno ripuliti alla fine dei lavori.