L'orto

come coltivare un piccolo orto familiare

Premessa: per una produzione ad uso famiglia la superficie richiesta è alquanto modesta.

(La scusa, non ho abbastanza spazio non regge, la realtà è che non lo vogliamo fare)


POSIZIONE

Di preferenza la superficie deve essere pianeggiante (non è indispensabile, è solo più comodo da lavorare).

Va individuata una parte di terreno che riceva i raggi del sole per buona parte della giornata in quanto una buona esposizione al sole favorisce l'entità della produzione, il valore nutritivo ed il sapore del raccolto.

Gli ortaggi richiedono minimo 6 - 8 h di sole o almeno una prolungata e intensa luminosità .


esposizione

L’esposizione preferibile è quella a sud mentre le aiole si dispongono in direzione nord - sud.

 
 

Nel limite del possibile, evitare di posizionare l'orto in punti dove rimane all'ombra per la gran parte della giornata ed è sconsigliato piantare alberi che fanno ombra e sterilizzano parte del terreno.

Con un orto esposto a sud, si possono coltivare piante esigenti come i pomodori, mentre con uno esposto a nord avremo migliore successo con i cavoli.

Le piante hanno tempi di esposizione differenti.

Un eccessivo irraggiamento può essere limitato con l'ausilio di appositi accorgimenti, es. reti ombreggianti.


E' possibile "girare" un orto? Certo che si.