Progettare l'orto

Coltivare l'orto richiede tempo, non dimenticarlo.


Il periodo migliore per progettare l'orto è l'inverno.

Indipendentemente dalla superficie che si ha a disposizione possiamo garantirci il consumo di verdura fresca per la maggior parte dell'anno.

In primo piano vanno messe le proprie esigenze: numero di persone che beneficiano del raccolto, tempo da dedicare e possibilità di irrigare.

50 mq sono più che sufficienti per 4 persone.

Disegnare su di un foglio le aiuole che si vogliono realizzare.

La forma è legata al contesto in cui lo si realizza, di norma un quadrilatero con larghezza 1 m, tale da garantire le distanze minime tra le piante senza impedire la lavorabilità da entrambi i lati e lunghezza variabile, dipende dalla quaqntità di ortaggi che si vogliono coltivare.

I sentieri di accesso alle varie coltivazioni minimo 30 cm, devono consentire il passaggio agevole con gli attrezzi da lavoro.

 





Trasferimento del progetto sul campo

Prevedere inoltre zone di servizio dove collocare il ripostiglio degli attrezzi e la compostiera. 

Da aprile a settembre è richiesta una presenza costante, almeno 2-3 giorni la settimana, è il periodo in cui si produce la maggior parte degli ortaggi. 

Per l'orientamento vedere la scheda Posizione

Per la preparazione, vedere la scheda Lavorazione del terreno

Per un un progetto concreto adatto alla Pianura padana vedere la scheda L'orto a fine mese